Widget Image
LARGEST ONLINE SHOP
Cum sociis natoque penatibus et magnis part masa urient montes, nascetur ridiculus mus.
SIGN UP FOR WALKER

    Pop-up Image

    GET THE GOOD STUFFS

    Subscribe to the Walker mailing list

      Title Image

      Blog

      Home  /  Borse   /  CHANEL 2.55: L’ACCESSORIO INTRAMONTABILE
      chanel-2-55-laccessorio-intramontabile-garderobeitaly.com-1

      CHANEL 2.55: L’ACCESSORIO INTRAMONTABILE

      Nel febbraio del 1955 Coco Chanel diede vita ad un nuovo modo
      di concepire le borse da donna e quindi, di conseguenza, la moda
      intera.
      Basta con le classiche pochette a mano poco pratiche che le
      signore di quei tempi erano solite portare per le più disparate
      occasioni: finalmente da quel momento furono libere di
      indossarle anche a spalla o a tracolla.
      Stiamo parlando della nascita della Chanel 2.55, che prende il suo
      nome dal mese e dall’anno in cui è stata ideata.
      Coco Chanel pensava ad una moda elegante ma comoda, chic ma
      sobria, così come la sua 2.55. Realizzata da principio in jersey,
      come i suoi tailleurs, fu successivamente realizzata anche in
      morbida pelle d’agnello con il classico motivo a rombi, il
      cosiddetto matelassè (che pare si ispiri ai giubbotti dei garzoni di
      scuderia incontrati da Coco nelle sue amate piste da corsa). La
      tracolla che liberò finalmente le mani delle donne di quel tempo
      era una catena, in ricordo dei lunghi portachiavi dei custodi
      dell’orfanotrofio in cui Chanel era cresciuta, riuscendo a
      trasformare in motivo di stile questo dettaglio. L’interno color
      bordeaux viene anch’esso dalla sua infanzia, poiché infatti era il
      colore delle divise indossate dai bambini che vivevano lì con la
      piccola Coco. Una tasca con zip, una sotto la patta di chiusura
      (dove si dice che Chanel fosse solita conservare le focose lettere
      d'amore dei suoi amanti) e una sul retro per riporre monete e
      denaro costituiscono il corredo molto pratico e funzionale di
      questa borsa così iconica. Minimalismo ed eleganza anche nella

      chiusura, composta da una parte metallica rettangolare logata
      “Chanel”.
      Il successo di questa joli sac senza tempo si è poi prolungato negli
      anni ed ha resistito a tutte le mode. Infatti, nel 1983, il
      celeberrimo Karl Lagerfeld, divenuto il direttore creativo della
      maison francese, decise di aggiungere alla già di per sé splendida
      borsa altre due componenti che sarebbero diventate un grande
      successo: le famosissime C incrociate alla chiusura e la striscia di
      pelle intrecciata alla catena della tracolla, dando vita alla Chanel
      Classic Flap.
      Per un vero e proprio ritorno al passato, invece, nel 2005
      Lagerfeld ripropose la 2.55 così come si ricordava disegnata ed
      ideata da Coco Chanel, aggiungendo semplicemente nel nome il
      termine “Reissue”(“riedizione”). Da quel momento, ogni anno il
      brand di lusso francese propone sempre nuove varianti di questo
      modello, pensando a nuovi colori e materiali per declinare una
      borsa intramontabile.
      Viene da sé comprendere, quindi, cosa significhi possedere un
      accessorio così prezioso: anche i modelli second hand, se tenuti
      con cura e conservati in buono stato, come nel nostro caso, sono
      un’ottima alternativa per non rinunciare ad una Chanel 2.55.
      Infatti, sappiamo ormai che il valore di mercato di questa borsa –
      come tutte quelle della maison – aumenta nel tempo quindi sarà
      facilmente rivendibile se, per qualche motivo, ci si dovesse
      stufare o semplicemente per potersene comprare un’altra.

      chanel-2-55-laccessorio-intramontabile-garderobeitaly.com-2

      chanel-2-55-laccessorio-intramontabile-garderobeitaly.com-2

      LEAVE A COMMENT

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

      0
      Carrello
      Lista desideri 0
      Apri la Lista desideri Continua lo shopping
      X